Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foto

Jello Biafra Milano 2011 – Guarda le foto del concerto

Biafra con i Guantanamo School of Medicine a Milano, mercoledì 22 giugno 2011. Jello sei un GRANDE!

Devo dire che l’ultima spoken word performance di Jello, sempre al Leocavallo 10 anni fa poco prima del G8 a Genova, mi aveva un po’ annoiato e anche mi sembrava scontata come contenuti. Quindi il 22 giugno 2011 mi sono presentato al Leo un po’ prevenuto.
AAAhhh ignorante di un Gomma! Jello e i Guantanamo School of Medicine hanno spakkato di brutto! Per fortuna ci sono andato. Il mio amico Franz del Surfers Den piange da due giorni per esserselo perso, tanto grande è stato il clamore a Milano. Jello tiene ancora il palco come una macchina da guerra rivoluzionaria e i Guantanamo sono dei martelli hardcore di una ritmica e precisione devastante.
Jello è stato troppo grande, si è presentato vestito da macellaio con la faccia di Berlusconi (quando si era preso la botta in faccia), poi si è cambiato e  ha indossato un giubbotto con la bandiera americana (stile Abbie Hoffman, leader delle controculture americane, leggete Ho deriso il potere pubblicato dalla ShaKe), poi si è cambiato ancora per finire il concerto a torso nudo. Ha tenuto alla grande con la voce e con il corpo, sostenuto dalla band.
Comunque alla prima nota non ho resistito e mi sono piazzato in prima fila con la macchina fotografica con i rischi annessi alla bolgia che si è subito scatenata. Sono uscito che ero completamento bagnato di sudore. Grande Jello!
Ah. buono anche il suo discorso sul punk revival.

Foto di Gomma scattate al Leocavallo di Milano.

AMERICAN PUNK HARDCORE di Steven Blush

464 pagine con centinaia di interviste, decine di foto e manifesti
Tutti i gruppi della scena: Black Flag, Minor Threat, Bad Brains, Bad Religion, Misfits, SS Decontrol, MDC, Adolescents, 7 seconds, Agnostic Front, Faith, e centinaia di altri.
Il libro definitivo sulla scena HC americana

NELLE MIGLIORI LIBRERIE E CENTRI SOCIALI!
compra online su ShaKe

“Ci vuole una mente hardcore per scrivere un libro hardcore. Sto parlando di un movimento su cui non esistono archivi, ribelle, indisciplinato, spontaneo. Ho scritto questo libro in puro stile HC, usando tutto quello che avevo” Stephen Blush

e ricordati che:

“Per suonare l’hardcore non hai bisogno di strofe e ritornelli, non hai bisogno di assoli, non hai bisogno di un cazzo!” Mike Watt – Minutemen

Ti può interessare anche

Podcast

“Un dinosauro nero, staccatosi dal gregge di dinosauri bianchi (ehi!.. non vi ricorda qualcosa?..), irrompe sulla scena. Devastante come la stazza che lo contraddistingue...

Foto

Dopo 20 anni dall’uscita dalla band, quando i CCCP firmarono per la Virgin, finalmente il bassista parla, si racconta e racconta la storia dal...

Podcast

Lunga intervista a Nicu, musicista di strada romeno – lui si definisce vagabondo – che lavora a Milano on the road. Nicu si è...

Podcast

Mungo arriva in soccorso ed esterna su Eu’s Arse, punx e hardcore a Torino vecchi e nuovi. Nuovo ospite: Robert Delirio da San Francisco,...

gomma.tv è una produzione di E. "Gomma" Guarneri. Podcasting, foto, video, storie, culture underground, media. No uso commerciale. - Privacy Policy
- Canale Spotify - Canale iTunes
- La sezione Podcast è amatoriale. Licenza Siae 666/I/06 - 793