Podcast 027 – Nuovi gruppi hardcore: Cripple Bastards (Asti Cremona – Grindcore)

La mummia on the road in visita a Cremona, la città dei morti viventi. Per fortuna sono approdato al CS Dordoni dove suonavano quei pazzi dei Cripple Bastards. Sotto il palco c’era così tanto casino che quasi mi risvegliavo dal lungo sonno. Alla mia età non dovrei sottopormi a questi stress!
Essendo nato in quel “bastardo posto” e ricordando che il numero di punk fino al 1984 ammontava a 7 me incluso, non mi sarei mai aspettato di vedere 100 kids, su un pubblico di 400, cantare le canzoni dei CB a memoria. Erano comunque anni, forse eoni, che non vedevo scene del genere. Forse perché al Dordoni i CB sono di casa, o perché cantano in italiano, o forse perché la loro aria da maledetti esistenzialisti oscuri e un po’ psycho fa molto provincia disperata, ma la loro hit “Italia di merda” è stata cantata dall’intera platea con trasporto sincero. Per non parlare del palco continuamente invaso.
L’intervista nel podcast è interessante perché la band ha ormai vent’anni, e quindi Giulio e Roberto raccontano spezzoni significativi della storia della scena italiana, incluso il lancio di qualche frecciata critica. Ci sono, oltre al grind, ovviamente spunti sul metal, in quando il gruppo ha un pubblico trasversale che include metallari e anche hiphopper, tanto che il gig è terminato con una session molto potente con i rapper romani del Ministero dell’Inferno.
Non aspettatevi una band politicamente corretta. Sarebbe come pretenderlo da una posse di gangster rap. Pura illusione.

Le foto sono mie. Mi spiace per il batterista che non si vede mai, ma sul palco c’era toppo casino e non riuscivo a spostarmi

Il podcast dura 1 ora. Inutile dire di aascoltarlo alto.
Brani dei Cripple Bastards:

  • Fear in the squats of the dead
  • Italia di merda
  • 1974
  • Misantropo a senso unico
  • Gli anni che non ritornano
  • Allergie da contatto

CLICCA QUI PER ASCOLTARE/SCARICARE IL PODCAST “Nuovi gruppi hardcore: Cripple Bastards (Asti Cremona – Grindcore)”


Vai al sito dei Cripple Bastards